Se è vero che le nostre azioni sono determinate dalla mente conscia, le nostre reazioni procedono con il pilota automatico, poiché sono dettate dall’inconscio – che costituisce il 95% della nostra attività cognitiva. Il nostro inconscio ci sembra inaccessibile eppure ci parla quotidianamente attraverso i sogni, utilizzando una lingua che non possiamo decifrare solo con l’emisfero sinistro del cervello (quello in cui risiedono le facoltà logiche).

Per conoscere questa lingua – che si manifesta mediante simboli – dobbiamo sforzarci di comprenderla creando un ponte tra i due emisferi. Queste cose – ovviamente – non me le sono inventate ma le ho apprese leggendo il libro Dreaming on both sides of the brain della dottoressa Doris E. Cohen, psicologa clinica e psicoterapeuta. Il libro è molto esaustivo e riporta anche dei casi clinici trattati dalla dottoressa.

L’autrice insiste su alcuni punti fondamentali:

(altro…)