La leggenda dello Stabat Mater

Il maestro Giovanni Battista Pergolesi compose lo Stabat Mater a Napoli a 25 anni – nel 1735 – e lo terminò pochi mesi prima di morire di tubercolosi nel convento dei cappuccini a Pozzuoli. Secondo una leggenda, il suo capolavoro sarebbe stato realizzato sull’onda del dolore per un amore tragico e contrastato nei confronti di una sua allieva: Maria Spinelli.

I fratelli della nobildonna – scoperta la relazione – la obbligarono a non vederlo mai più e le imposero un matrimonio di convenienza con la minaccia di uccidere il compositore se lei non avesse accettato; matrimonio al quale lei rinunciò, preferendo rinchiudersi nel monastero di Santa Chiara a Napoli. In quel monastero morì pochi mesi dopo. Al giovane maestro Pergolesi sarebbe toccata la triste sorte di dirigere la cerimonia funebre con una composizione realizzata apposta per lei, ovvero lo Stabat Mater.

Sullo Stabat Mater nel video:

Compositore: Giovanni Battista Pergolesi (4 gennaio 1710 — 16 marzo 1736)
Ensemble: Ricercar Consort
Direttore d’orchestra: Philippe Pierlot
Solisti: Núria Rial (soprano), Carlos Mena (controtenore)