Su Netflix la prima serie che parla di disabilità (e omosessualità)

Su Netflix è appena arrivata una serie originale che si chiama Special. Si tratta di un prodotto editoriale nuovo e per certi versi rivoluzionario, poiché narra le avventure di un ragazzo gay affetto da paralisi cerebrale.

Special nasce dal libro di Ryan O’Connell, che è anche l’attore protagonista della serie. Tra i produttori figura Jim Parsons, che molti ricordano per il ruolo di Sheldon Cooper in The Big Bang Theory.

Ne sentiremo parlare sicuramente.

Quando fingevo che mi piacesse Dylan

Per me Beverly Hills 90210 è sempre stato un semplice codice di avviamento postale.

Non ho mai seguito la serie e non mi ha mai incuriosita: non riuscivo a identificarmi con nessuna delle protagoniste ma ricordo benissimo che fingevo di avere una cotta per Dylan per non destare dubbi sul mio orientamento sessuale. Avevo scelto Dylan come uomo dello schermo perché mi sembrava il più stronzo e io volevo risultare una eterosessuale credibile.

Mi dispiace che l’attore che lo interpretava, Luke Perry, sia scomparso e oggi voglio dedicargli un pensiero insieme a Keith Flint, che con i Prodigy ha fatto la storia della musica contemporanea.

Oggi un mio amico ha scritto su Facebook che gli anni Novanta non sono finiti oggi: sono finiti vent’anni fa e dovremmo farcene una ragione. È un amico molto saggio.

La raccolta fondi per sostenere Valigia Blu

Ho assistito alla nascita di Valigia Blu, avvenuta ben nove anni fa. È uno dei progetti che sostengo con convinzione da anni e lo trovo davvero unico nel suo genere, poiché riesce a creare un senso di comunità intorno alle notizie.

La qualità del fact-checking, l’eccellente moderazione dei commenti e l’analisi accurata delle fonti ne fanno inoltre uno dei media più affidabili che io conosca.

In queste settimane è in corso la raccolta fondi per l’edizione 2019: questo è l’unico modo per finanziare il lavoro del team che cura Valigia Blu. Il sito, infatti, non contiene pubblicità e vive solo grazie al sostegno dei suoi lettori (che continuano a crescere di anno in anno).

Chi volesse approfondire la conoscenza di questo progetto (e sostenerlo) può trovare maggiori informazioni qui.