Schiavo

Il termine deriva da slavo e fu utilizzato dopo la guerra di Ottone il Grande e dei suoi successori contro i popoli slavi per designare un “servo”, visto che molti dei prigionieri fatti vennero poi ridotti in schiavitù. È frequente in diverse lingue l’uso dei nomi dei popoli sottomessi per designare gli schiavi (il termine anglosassone vealh indica al contempo “abitante del Galles” e “schiavo” e il termine greco eilotis – cioè “ilota” – vuol dire sia “abitante di Elos” che “schiavo”).

Fonte: Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana di Ottorino Pianigiani

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.